Facebook, YouTube e Twitter stanno lottando per fermare la distribuzione di notizie false sull'epidemia di Wuhan Coronavirus

Facebook Twitter YouTube Battle Wuhan Coronavirus Fake News

Le notizie false sono in circolazione da quando le notizie reali, ma negli ultimi anni il fenomeno ha acquisito molta notorietà. Perché?

Tutto ha a che fare con il fatto che Internet e i social network sono disponibili praticamente per chiunque a costo zero. "Chiunque" include gli appassionati di copricapo di stagnola, quelli il cui successo di vita si misura nei Mi piace di Facebook e l'ingenuo ingenuo. Tutti ottengono una piattaforma in cui possono srotolare liberamente i loro processi di pensiero affinché il mondo possa vederli, e tendono a usare molti hashtag per garantire che la loro saggezza raggiunga in lungo e in largo, soprattutto quando c'è un evento globale che genera titoli. Al momento, l'epidemia di coronavirus di Wuhan in Cina è il principale punto di discussione in quasi tutti i programmi di notizie e, sfortunatamente, anche le persone che diffondono volontariamente o involontariamente la disinformazione sono dappertutto.

Le notizie false sul coronavirus di Wuhan si diffondono rapidamente quanto il virus stesso

Al momento della stesura del documento, il coronavirus di Wuhan ha causato oltre 170 vittime e la Cina afferma che ci sono più di 7 mila casi confermati. Gli aeroporti hanno intensificato le procedure di screening, le compagnie aeree hanno interrotto i loro voli regolari verso la Cina e le frontiere sono state chiuse. Nonostante ciò, ogni giorno vengono registrati nuovi casi in tutto il mondo. Gli scienziati sono in corsa per trovare il modo di contenere, vaccinare ed eliminare il virus. Nel frattempo, altre persone sono impegnate a diffondere false informazioni al riguardo.

Le affermazioni vanno da stravaganti, assurde, decisamente pericolose. Alcuni teorici della cospirazione ritengono che con la nuova malattia, gli stati malvagi stiano cercando di uccidere un vasto numero di persone e di popolare il pianeta. Ci sono anche alcuni collegamenti che fanno il giro, il che suggerisce che nientemeno che il governo degli Stati Uniti ha brevettato il virus. Siti web come FactCheck.org hanno sfatato la teoria selvaggia e hanno dimostrato in modo conclusivo che i suddetti brevetti non hanno nulla a che fare con il nuovo ceppo, ma alcune persone non ne hanno nulla. Sono ancora convinti che si tratti di una sorta di guerra biologica e apparentemente pensano che quando uno stato si impegna in esso, cercherà di proteggere la sua proprietà intellettuale, anche se ciò significa che i dettagli su alcune delle sue armi devono essere pubblicati su la rete.

Mentre siamo in tema di governo degli Stati Uniti, altri utenti dei social media credono (o almeno fanno finta di credere) che il tutto sia una distrazione dal processo di impeachment avviato contro Donald Trump. Abbiamo già menzionato la gravità dell'epidemia. Ha il potenziale per sfuggire al controllo, e sebbene l'agenda politica possa essere una cosa molto potente, sostenerla con l'aiuto di un virus mortale che può uccidere migliaia di persone è fortunatamente riservata ai film di eroi d'azione e ai fumetti.

Le cure magiche possono essere sia inutili che pericolose

Ma mentre alcune persone stanno teorizzando da dove proviene il virus, altri stanno condividendo suggerimenti su come proteggerci e persino migliorare se lo abbiamo già. Secondo il Daily Mail del Regno Unito, gli scienziati hanno bisogno di circa altri due mesi per sviluppare e testare un vaccino efficace contro il coronavirus di Wuhan, ma alcune persone su Internet ritengono che le teste delle uova stiano perdendo tempo. Dicono che il virus possa essere sconfitto dall'umile olio di origano. La scienza ci dice che questa è una totale assurdità, ma come abbiamo già detto, alcuni utenti di Internet non permetteranno che i fatti si frappongano a una teoria stravagante. L'olio di origano non farà nulla per proteggerti dal coronavirus di Wuhan, ma sul lato positivo, è improbabile che ti danneggi. Altre "cure", tuttavia, sono un po 'diverse.

Secondo The Daily Beast, c'è un gruppo di teorici della cospirazione su Twitter che promuovono qualcosa chiamato Miracle Mineral Solution (o MMS) come cura magica per ogni tipo di malattia, e in questo momento stanno dicendo che è efficace anche contro il Wuhan coronavirus. Alcuni minuti di ricerca dimostrano che MMS è in circolazione da un po 'di tempo e rivela anche di cosa si tratta realmente. È biossido di cloro, una sostanza chimica tossica usata per imbiancare la pasta di legno. Ci sono casi di persone che si sono ammalate gravemente dopo aver creduto alle assurdità sulle proprietà magiche del biossido di cloro. Per alcuni, il risultato è stato fatale.

I social network cercano di contenere la diffusione di notizie false

Come puoi vedere, diffondere disinformazione è più facile che mai. Quando persone come Mark Zuckerberg e Jack Dorsey stavano creando le piattaforme di social media più famose al mondo, non hanno mai pensato che i loro prodotti sarebbero stati utilizzati per la distribuzione di notizie false. La libertà di espressione che hanno abilitato e l'enorme numero di utenti attivi li rendono perfetti per questo preciso scopo, il che significa che ora devono proteggere le persone dall'esposizione a informazioni false. Questo è più facile a dirsi che a farsi.

Abbiamo deliberatamente deciso di non condividere collegamenti diretti ai post e ai profili diffondendo disinformazione sul coronavirus di Wuhan, ma se ti prendi il tempo per individuarli, vedrai che Facebook, Twitter e YouTube stanno provando a fare qualcosa al riguardo. Alcuni dei post di Facebook sono stati contrassegnati, ad esempio, e il social network ha persino fornito collegamenti da verificatori di fatti indipendenti che spiegano quale sia la verità. I video di YouTube sono stati eliminati e alcuni account Twitter sono stati sospesi.

Tuttavia, è una battaglia che difficilmente i social network vinceranno. Sulla scia di eventi di rilevanza mondiale, le ondate di notizie false sono enormi e il tentativo di dare la caccia alle fonti di informazioni false assomiglia a un gioco incredibile. Interrompere completamente il flusso di storie fasulle è praticamente impossibile, motivo per cui, ancora una volta, spetta a te separare il fatto dalla finzione, indipendentemente dal fatto che stiamo parlando dell'epidemia di coronavirus o di un'altra grande notizia.

January 31, 2020

Lascia un Commento