Gli hacker stanno attivamente attaccando le istituzioni sanitarie tra l'epidemia di COVID-19

Hackers Attack Healthcare Organizations Amid COVID-19 Outbreak

A volte, è facile dimenticare che gli attacchi informatici sono lanciati da altri esseri umani, doppiamente ancora di più quando si legge sui criminali che stanno hackerando i sistemi IT degli ospedali nel mezzo di una pandemia globale. Sfortunatamente, sebbene il mondo si trovi di fronte a quella che è stata descritta come una minaccia senza precedenti per la salute della popolazione, alcuni criminali informatici sembrano pensare che non ci sia nulla di sbagliato nel interrompere il lavoro delle persone che si occupano del benessere fisico di migliaia di persone.

Un ospedale ceco viene colpito da un attacco informatico

Brno è la seconda città più grande della Repubblica Ceca e l'ospedale universitario di Brno è il più grande ospedale al suo interno. La scorsa settimana, Peter Gramantik, un ricercatore di sicurezza di Sucuri, era in ospedale e in seguito ha fornito a ZDNet un resoconto diretto di come un attacco informatico ha minacciato di gettare nel caos l'intera istituzione sanitaria.

Nelle prime ore dello scorso venerdì mattina, il sistema di annunci pubblici dell'ospedale ha detto allo staff di spegnere immediatamente i propri computer. Il messaggio veniva ripetuto ogni trenta minuti e, poche ore dopo, lo stesso sistema di annunci pubblici informava tutti che tutte le operazioni erano state annullate. La copertura mediatica locale in seguito ha rivelato che i criminali informatici erano entrati nei sistemi IT dell'ospedale.

L'esatta natura dell'attacco rimane sconosciuta per ora, anche se le prove pubblicamente disponibili sembrano indicare un'infezione da ransomware. Va detto che avrebbe potuto essere molto peggio. L'ospedale universitario di Brno fu costretto a reindirizzare alcuni casi di emergenza ad altri centri sanitari e rimandò alcune procedure chirurgiche pianificate. Nonostante ciò, durante il giorno sono state condotte parecchie operazioni salvavita e gli esami medici non sono stati gravemente interrotti.

L'attacco ha interessato i test COVID-19

La salute delle persone è della massima importanza in caso di attacco informatico a un istituto sanitario e, in questo caso particolare, sembra che non sia stata messa in pericolo immediato. Tuttavia, non dobbiamo ignorare il fatto che con questo attacco i criminali informatici colpiscono le persone che lavorano giorno e notte per farci superare l'attuale pandemia di coronavirus.

L'ospedale universitario di Brno è uno dei più grandi centri di test COVID-19 della Repubblica Ceca e si trova molto vicino all'epicentro dell'epidemia di coronavirus. Elabora un gran numero di test per il nuovo virus e il trattamento di molte persone dipende dal lavoro del suo personale e dai sistemi informatici in cui operano. Grazie alle azioni dei criminali informatici, questo lavoro è stato interrotto e, sebbene le conseguenze immediate non siano state così grandi in questo caso particolare, l'incidente dimostra quanto possano essere dannosi questi attacchi.

Una cosa è sfruttare il panico del coronavirus per diffondere disinformazione o malware. Alcuni potrebbero persino sostenere che questo è normale. Anche i criminali informatici devono tuttavia tracciare la linea da qualche parte, e probabilmente dovrebbero pensare attentamente a dove deve essere, soprattutto ora, quando il mondo deve affrontare una sfida così grande.

March 19, 2020

Lascia un Commento