Google ha ammesso di aver esposto video privati memorizzati sul cloud "Google Photos"

Google Photos Bug

La costante raffica di violazioni dei dati, perdite, incidenti di cibersicurezza e bug che espongono la privacy ha insegnato a molte persone che la condivisione eccessiva di informazioni private su Internet potrebbe essere pericolosa. Ecco perché gli utenti tendono a stare attenti ai servizi per cui si iscrivono. Diffidano di piattaforme relativamente nuove che non sono supportate da una nota società tecnologica, ad esempio. Allo stesso tempo, sanno che ci sono anni di esperienza e una quantità sbalorditiva di denaro dietro servizi consolidati come Google Foto e, in qualche modo comprensibilmente, credono che fino a quando non rendono i loro account troppo facili da compromettere (cosa che alcuni di loro fanno, purtroppo), c'è poco da temere. Questo non significa che le cose non vadano male di tanto in tanto, però.

Un bug ha archiviato i video privati delle persone nei backup di altri utenti

Martedì, alcune persone hanno iniziato a ricevere notifiche Google che sembravano legittime ma piuttosto strane. Le e-mail affermano che alcuni dei loro video privati potrebbero essere stati esposti ad altri utenti.

Il problema risiedeva nella funzione Google Takeout. Se lo usi, Google raccoglierà tutti i dati collegati al tuo account, inclusi e-mail, cronologia delle ricerche, cronologia di YouTube e foto e video di cui è stato eseguito il backup con Google Foto, li metterà in un archivio e ti fornirà un link per il download.

Due mesi e mezzo fa, c'era un bug, il che significava che alcuni video privati caricati su Google Foto (a quanto pare non erano interessati i fermi immagine) venivano collocati nell'archivio sbagliato. In altre parole, proveresti a eseguire il backup dei tuoi dati con la funzione Google Takeout in modo del tutto normale, ma grazie al bug uno o più dei tuoi video potrebbero finire nell'archivio di una persona all'altro capo del mondo.

Con Google, qualsiasi bug presenta una minaccia significativa

L'esatta natura del bug non è stata rivelata, ma le persone colpite hanno imparato che il difetto è stato introdotto il 21 novembre e risolto il 25 novembre. Sembra un lasso di tempo relativamente breve e i portavoce hanno detto alla BBC che solo circa 0,01 % di utenti Foto che hanno utilizzato la funzione Google Takeout erano potenzialmente interessati. Come sottolineato dal punto vendita della BBC, tuttavia, Google Foto ha circa 1 miliardo di utenti, il che significa che il bug ha colpito 100.000 persone tutt'altro che insignificanti.

La cosa peggiore è che non possono farci quasi nulla. Google ha cercato di mantenere calme le persone potenzialmente colpite assicurando che il problema è stato risolto e ha anche detto loro di eliminare il vecchio archivio e crearne uno nuovo. Ciò che la notifica non diceva era il motivo per cui il bug è stato rivelato ora, più di due mesi dopo la sua comparsa.

Questo difetto di sicurezza mostra che anche i grandi giganti tecnologici come Google possono sbagliare di tanto in tanto. Purtroppo, quando commettono un errore, il danno è molto più significativo, e il più delle volte, la media Joe e Joanne devono subire le conseguenze senza avere molto in termini di opzioni.

February 7, 2020

Lascia un Commento