Come risolvere l'errore "l'unità non è una posizione di backup valida" in Windows

"L'unità non è un percorso di backup valido" è un errore che si presenta occasionalmente su Windows 10, ma è noto anche agli utenti infastiditi che eseguono Windows 8, 8.1, 7. Molti utenti hanno riscontrato questo problema, come funzionalità di backup e ripristino di Windows sembra incline a non riconoscere le chiavette USB come spazio di archiviazione di backup praticabile.

Questo potrebbe essere un problema, in quanto la configurazione di backup di routine su USB è in genere un comodo e, in molti casi, un passaggio essenziale sulla strada per la creazione di un piano di backup anti-malware praticabile . Fortunatamente, questo particolare problema è abbastanza facile da risolvere e non richiede azioni complicate da parte dell'utente per la risoluzione. Segui la guida dettagliata di seguito e sarai in grado di eseguire il backup dei file sulla chiavetta USB in pochissimo tempo.

Come risolvere "L'unità non è un percorso di backup valido" Errore in Windows

Il modo migliore per aggirare la limitazione dell'unità USB di Windows 10 è configurare l'immagine di backup del sistema da salvare in una sottocartella dedicata e non direttamente sull'unità principale. Ecco come farlo in modo rapido e semplice:

  1. Apri "Esplora file".
  2. Trova l'unità USB, fai clic destro su di essa e quindi procedi a selezionare "Formato".
  3. Impostare il "File System" su NTFS. Seleziona la casella accanto a Formato rapido.
  4. Seleziona "Avvia" per iniziare il processo di formattazione. "
  5. Attendere il completamento del processo.
  6. Apri l'unità USB, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della finestra dell'unità.
  7. Seleziona "Nuovo" e quando viene visualizzata una barra laterale fai clic su "Cartella".
  8. Assegna un nome alla cartella che desideri creare come preferisci. "Windows Backup" sarebbe un nome eccellente.
  9. Fai clic con il tasto destro sulla cartella che hai appena creato e scegli "Proprietà".
  10. Vai alla scheda "Condivisione" e seleziona "Condividi".
  11. Impostare il "Livello di autorizzazione" su "Proprietario del sistema (nome utente)" su "Proprietario".
  12. Prova a eseguire il backup dei file, con la sottocartella come posizione di backup predefinita.
June 26, 2020

Lascia un Commento