Grande birrificio spagnolo colpito da attori minacciosi

L'infrastruttura della principale fabbrica di birra della Sociedad Anonima Damm, uno dei maggiori produttori spagnoli di birra, è stata abbattuta da un attacco informatico avvenuto il 10 novembre. Secondo la società, l'attacco è avvenuto martedì e venerdì i sistemi che erano stati colpiti stavano gradualmente tornando online.

Si prevede che l'impianto di produzione sarà in grado di tornare alla normale operatività questa settimana dopo che Damm ha annunciato venerdì che il ripristino dei sistemi interessati stava avvenendo in fasi sequenziali.

Diversi impianti di produzione di proprietà della società di produzione di birra Damm sono stati colpiti e l'attacco è stato condotto da un attore di minacce sconosciuto. Il principale impianto di produzione è stato il più colpito ed è stato ancora riportato in vita venerdì scorso, mentre alcuni degli impianti satellite più piccoli erano già di nuovo operativi.

La società descrive l'attacco come "altamente complesso", anche se Damm non fornisce mai più dettagli sull'attacco. Non è chiaro se sia stato coinvolto un ransomware e se Damm abbia pagato o meno un riscatto.

Lo stock di produzione prontamente disponibile dell'azienda era sufficiente per evitare un grosso problema, ma Damm ha affermato che l'impatto sarebbe stato molto maggiore se l'attacco fosse avvenuto durante i mesi estivi, quando la domanda di birra è molto maggiore. Durante la parte più fredda dell'anno, il consumo di birra in Spagna non è abbastanza elevato da causare una grande carenza nelle circostanze attuali.

Damm è il secondo produttore spagnolo di birra e nel 2020 ha imbottigliato quasi un miliardo di litri di birra.

La rivista InfoSecurity che ha riportato l'incidente ha anche evidenziato un altro recente attacco informatico nella stessa zona. Nell'ottobre 2021, un'università di Barcellona è stata colpita da un ransomware e gli autori delle minacce hanno chiesto un riscatto di 3 milioni di euro.

November 15, 2021