I criminali informatici utilizzano "COVID-19" come codici sconto per acquistare malware

COVID-19 Discount Codes

La pandemia di coronavirus è stata descritta come una delle maggiori sfide che l'umanità ha affrontato negli ultimi decenni e se pensi che questa sia un'esagerazione, devi ripensarci. Al momento in cui scriviamo, ci sono quasi un quarto di milione di casi confermati e il bilancio delle vittime si attesta a poco più di 10 mila. I governi stanno imponendo restrizioni di ogni tipo nel tentativo di fermare la diffusione della malattia virulenta, gran parte dell'economia del mondo civile è praticamente ferma e gli effetti di tutte le misure saranno probabilmente molto più duraturi della pandemia si. Nel mondo sotterraneo del crimine informatico, tuttavia, va tutto bene.

I criminali informatici hanno preso atto di COVID-19

Mentre la maggior parte delle persone sta cercando di trovare modi per affrontare la situazione, altri stanno cercando di trarne il massimo vantaggio. Negli ultimi due mesi, i criminali informatici hanno sfruttato l'epidemia di COVID-19 in vari modi. Hanno usato il panico che lo circonda e la richiesta di notizie per diffondere disinformazione, hanno armato gli strumenti di monitoraggio per distribuire malware per il furto di dati e hanno persino usato le notizie relative al coronavirus per rendere più difficile rilevare i loro payload dannosi.

Dato che sempre più persone sono costrette a rimanere a casa, il tempo che trascorrono sui loro computer sta aumentando, il che significa che, semmai, l'epidemia di COVID-19 potrebbe effettivamente avere un effetto positivo sul business degli hacker. In effetti, i ricercatori di Checkpoint hanno trovato prove che questo potrebbe davvero essere il caso.

I commercianti di malware e beni rubati offrono sconti nell'ambito della pandemia di Coronavirus

Sembra che il coronavirus stia alimentando la concorrenza e creando un ambiente di lavoro salutare nel web oscuro.


Un trader di malware offre uno sconto speciale del 10% sul coronavirus. Fonte: Checkpoint

Come puoi vedere dallo screenshot qui sopra, uno dei truffatori ha organizzato una vendita speciale e offre uno sconto del 10% su CoronaVirus su tutti i prodotti che stanno vendendo. Coloro che approfittano dell'offerta otterranno alcuni strumenti di hacking a basso costo e dovranno ringraziare una malattia infettiva per questo.


Un gruppo di hacker offre di hackerare gli account Facebook con uno sconto del 15% sulle persone che usano il codice "COVID-19". Fonte: Checkpoint

I criminali informatici a caccia di affari potrebbero anche essere interessati a ciò che un gruppo di hacker chiamato SSHacker ha da offrire. Un generoso sconto del 15% attende tutti coloro che desiderano utilizzare i servizi di hacking di Facebook di SSHacker. Tutto ciò che gli acquirenti devono fare è utilizzare il codice di sconto "COVID-19" durante la procedura di pagamento.


Un MacBook Air offerto per meno di $ 400 in un mercato sotterraneo. Fonte: Checkpoint

Gli sconti COVID-19 non si limitano a strumenti e servizi di hacking. Come puoi vedere dallo screenshot qui sopra, le persone che vagano nel web oscuro alla ricerca di alcuni rubato hardware economico può usufruire di una "Offerta Speciale Corona" e ottenere un MacBook Air per soli $ 390. Come puoi immaginare, l'origine del dispositivo rimane sconosciuta.

Tutto sommato, il business sotterraneo sta prosperando nonostante la pandemia. Le opportunità per un profitto facile e veloce sono molte e la maggior parte dei truffatori non le rifiuterà. Detto questo, alcuni criminali sembrano comprendere la gravità della situazione. Potresti persino arrivare a dire che stanno mostrando qualcosa vicino alla compassione.

La banda dei ransomware Maze annuncia che offriranno sconti per le loro vittime

Catalin Cimpanu, reporter di sicurezza di ZDNet, si è recentemente imbattuto in un "comunicato stampa ufficiale" rilasciato dagli operatori del ransomware Maze, che ha condiviso con i suoi follower su Twitter.

I truffatori hanno affermato che nel bel mezzo di una pandemia globale, vogliono "aiutare le organizzazioni commerciali il più possibile". Per questo motivo, tutte le aziende che sono state colpite dal loro ransomware avranno la possibilità di ottenere i loro dati decodificati con uno sconto. L'annuncio afferma inoltre che, almeno per ora, il ransomware Maze non attaccherà le organizzazioni mediche e sanitarie di alcun tipo. Ciò che i truffatori non hanno detto è perché si riferiscono alle loro vittime come "partner".

Non è certo una lezione di altruismo, ma è più di quello che abbiamo visto da altri gruppi di hacker.

March 20, 2020

Lascia un Commento