Non scaricare queste app remote o i dettagli del tuo conto Paytm e del conto bancario potrebbero essere persi

I proprietari di account Paytm sono stati avvisati di una nuova minaccia. La società ha chiesto ai suoi titolari di account di stare attenti, soprattutto se stanno aggiornando il loro KYC (Conosci il tuo cliente). Come puoi immaginare questa notizia è di grande importanza per le persone con portafogli mobili collegati ai loro conti bancari. Se scarichi un'app di terze parti durante l'aggiornamento di KYC, potresti essere a rischio di attacchi di malware. Gli hacker potrebbero tentare di rubare le informazioni sulla tua carta di credito, bancomat o bancaria tramite un'app fraudolenta.

Paytm ha rilasciato una notifica agli utenti della sua app informandoli di non scaricare determinate app come Any Desk e Quicks Port. Il portafoglio mobile e l'app di pagamento UPI hanno praticamente implorato i propri clienti di non scaricare tali app durante l'aggiornamento del loro KYC. La notifica diceva agli utenti delle sue app di fare il riempimento delle informazioni KYC dopo essersi collegati al suo dirigente online perché questa è l'opzione più sicura per loro. È il modo migliore per evitare qualsiasi tipo di frode bancaria, phishing o attacco di malware.

Cosa sta succedendo esattamente?

Di recente, i truffatori hanno utilizzato app remote come Any Desk, Team Quer per eseguire attacchi contro gli utenti degli account Paytm. Gli hacker hanno rubato i loro sudati guadagni ai titolari di conti Paytm direttamente dai loro conti bancari. All'inizio di quest'anno la Reserve Bank of India (RBI) aveva emesso linee guida simili contro le app remote, che possono essere utilizzate da terzi per prendere il controllo del tuo smartphone o altri dispositivi mobili e saccheggiare i dettagli del tuo conto bancario inclusi nomi utente, password e persino il tuo PIN.

Per truffare gli utenti dell'app Paytm, i ladri chiamano le loro vittime mascherate da banchieri pseudo-telefonici. I truffatori forniscono alcuni dei loro problemi relativi all'account chiedendo alle vittime di eseguire le formalità KYC. Se il cliente accetta, chiede loro di scaricare l'app remota. Dopo che l'obiettivo ha scaricato l'app, tutte le loro informazioni diventano disponibili per i truffatori, il che consente loro di rubare dal conto bancario del cliente a piacimento.

Tuttavia, la cosa più importante qui non è che gli utenti Paytm forniscano dati importanti ai ladri. Offrono anche loro la possibilità di assumere il controllo del proprio smartphone. Gli utenti devono fare attenzione e non devono mai fornire alcuna informazione a nessuno in merito al proprio smartphone.

Alla domanda su come evitare una tale trappola, Pawan Duggal, un esperto di cyber crimine con sede a Nuova Delhi, ha dichiarato: "Tali frodi cadono sotto l'attacco di phishing di malware. Agli utenti viene chiesto di rimanere consapevoli di tali frodi poiché un banchiere non chiederebbe mai di scaricare alcuna app o fare il KYC chiedendo i dettagli relativi al proprio conto bancario così come è già con la banca. Ogni volta che una tale chiamata proviene da qualcuno, le persone dovrebbero evitarli e informare la polizia al riguardo. "

September 12, 2019

Lascia un Commento