I truffatori utilizzano gli account Adobe Cloud per rubare le credenziali

In una nuova ma non particolarmente originale campagna per truffare le persone e rubare informazioni, gli attori delle minacce hanno condotto una campagna abusando dei servizi offerti da Adobe Cloud.

La campagna utilizza account Adobe Cloud creati dagli attori delle minacce. Questi account vengono utilizzati per inviare file dannosi alle potenziali vittime.

I ricercatori di sicurezza che lavorano con Avanan, una società di sicurezza acquisita dal gigante di infosec Check Point nella seconda metà del 2021, hanno scoperto la campagna dannosa a dicembre.

PDF dannosi utilizzati

Secondo il team di ricerca, l'attore delle minacce alla base della campagna si rivolge principalmente agli utenti di Office 365, poiché un account Office 365 compromesso può essere uno strumento molto conveniente per ottenere un accesso persistente e non rilevato a una rete aziendale. Anche se gli utenti di Office sono gli obiettivi principali, sono stati individuati anche alcuni tentativi di truffare le persone dai loro account Gmail.

Il modo in cui va l'attacco è relativamente semplice. Gli attori delle minacce creano account gratuiti su Adobe Cloud. Tali account vengono quindi utilizzati per inviare un'immagine o un file PDF, con un collegamento incorporato nel file. I file dannosi vengono inviati tramite e-mail alle vittime finali.

Ovviamente, l'effettivo payload dannoso contenuto nei file collegati non è ospitato sul cloud di Adobe ma su server esterni gestiti dagli attori delle minacce, il che rende più difficile il rilevamento.

Esca da phishing classica

L'utente deve fare clic su un paio di pulsanti di conferma per colpire il payload previsto all'altra estremità del collegamento, ma i pulsanti sono innocui e hanno il nome "Accedi al documento" e vengono visualizzati mentre la vittima sta tentando di visualizzare l'allegato PDF dannoso.

Mentre gli attori delle minacce si sono preoccupati di falsificare le loro e-mail in modo che assomiglino a indirizzi legittimi assegnati da Adobe, il testo delle e-mail che contengono gli allegati dannosi contiene molteplici errori di grammatica e ortografia, minando in modo significativo la credibilità dello sforzo.

Il file PDF stesso si chiama "Closing.PDF" - un altro trucco economico di ingegneria sociale inteso a creare un senso di paura e urgenza nella vittima e farle fare del loro meglio per vedere i contenuti.

January 13, 2022